//Passo Vivione, Passo della Presolana, Croce di Salven

Passo Vivione, Passo della Presolana, Croce di Salven

Passo del Vivione, passo della Presolana, Croce di Salven

Partendo dal territorio Adamello Ski si procede sulla SS42 in direzione Edolo e poi Forno Allione. Qui si gira a destra e si imbocca la SS294, strada dal paesaggio incantevole. Stretta, immersa nel bosco per quasi ¾ della sua lunghezza, sbuca poi tra i pascoli alpini che conducono al Passo Vivione, quota 1828 mt, dove una breve sosta è doverosa.

Si scende fino a Schilpario facendo attenzione perché la strada è stretta e in diversi punti non ci sono protezioni.

Prima di arrivare a Schilpario vale sicuramente la pena fermarsi per visitare le miniere, a bordo di un trenino che percorre alcune delle gallerie (aperto tutti i sabati e le domeniche, su prenotazione gli altri giorni). La visita nei cunicoli dura circa 40 minuti.

Si prosegue fino a Schilpario e per la Presolana, dove la strada diventa molto ripida. Si raggiunge il Passo della Presolana a mt 1297. Tra le attrazioni la pista da bob aperta anche in estate.

Pochi chilometri prima del Passo della Presolana, puoi gustare un delizioso pasto al ristorante Hotel Des Alpes a Castione della Presolana da dove potrai godere di un fantastico panorama oppure riposarti per la notte in una delle confortevoli stanze dell’hotel.

Des Alpes hotel in Castione della Presolana, Bergamo - Italy

Des Alpes Hotel – Via Donico 10, Castione della Presolana (BG)

Lasciata la Presolana si scende verso il Lago d’Iseo in direzione Lovere. Una passeggiata sul lungo lago è sicuramente consigliata, per ammirare lo stupendo scenario sul Sebino.

Si riparte per Darfo Boario Terme percorrendo la vecchia statale che attraversa Rogno. Arrivati a Boario è possibile visitare il parco delle terme o l’ Archeopark (aperto dal 01/03 al 30/11 dalle 9.00 alle 17.30; tel 0364 529552).

Da qui si prende in direzione Val di Scalve. La strada sale costeggiando il torrente Dezzo, la cui acqua cristallina è ammirabile guidando piano e ben sul ciglio! La prima galleria dopo Angolo termeè da percorrere con attenzione perché molto buia con alla fine una curva verso destra abbastanza pericolosa.

Raggiunto l’abitato di Dezzo con l’indicazione per Borno via Croce di Salven, 1108 mt, si prosegue su una strada che fino a qualche anno fa era teatro del Rally di Valle Canonica.

Raggiunta Borno ci si può fermare per un ottimo gelato presso il Bar Gelateria Piazzetta.

In picchiata verso Malegno, Breno, Edolo e di nuovo nel territorio Adamello Ski.

Per gli smanettoni: percorrere questo itinerario al contrario. I 9 km che separano Malegno da Borno sono molto veloci e la strada è davvero molto bella. E’ lo scenario della mitica cronoscalata Malegno-Ossimo-Borno.

Il tratto BornoPaline è ancora veloce, poi è consigliata la prudenzafino a Lovere.

Da qui fino al Passo della Presolana ci sono diverse possibilità di divertimento. Scendendo a Schilpario si alternano accelerate e decelerate. Percorrete il Vivione dolcemente sia in salita che in discesa per poi aumentare fino a Temù (stando attenti che la strada è molto trafficata).

ADAMELLO SKI – EDOLO – FORNO ALLIONE – PASSO DEL Vivione, SCHILPARIO, PASSO DELLA Presolana, LOVERE, DARFO BOARIO TERME, VAL DI SCALVE, DEZZO, DOSSO – CROCE DI SALVEM, BORNO, MALEGNO, EDOLO, ADAMELLO SKI

Lunghezza dell’itinerario

  • 210Km
  • 5,00 ore con andatura tranquilla e qualche breve sosta

Tipo di superficie

  • asfalto in buone condizioni

Periodo raccomandato

  • Maggio-Ottobre

Possibilità di accorciare l’itinerario

Possibilità di allungare l’itinerario

Hotel Des Alpes – Castione della Presolana

Prenota ora!
Scritto da | 2017-03-02T11:57:43+00:00 febbraio 13th, 2017|Itinerari|Nessun commento

Scrivi un commento